Scuola di formazione del Quarzo Rosa

La Scuola di Formazione del Quarzo Rosa è stata fondata nel 2011. Il suo obiettivo primario è quello di curare la crescita umana, culturale e spirituale dei propri Allievi. La Scuola è affiliata allo CSEN sia per la formazione degli Operatori Olistici che la formazione degli Insegnanti di Yoga.

Tutti i percorsi prevedono un monte ore adeguato agli obiettivi finali da conseguire e totalmente in linea con le direttive italiane ed europee in materia; tale monte ore è equamente suddiviso tra teoria, pratica e tirocinio formativo; quest’ultimo viene effettuato generalmente attraverso la partecipazione a incontri, corsi e attività promosse dallo stesso Quarzo Rosa o presso strutture partner della Scuola di formazione.

Iscrizioni aperte – Inizio corsi ottobre 2017

corso-olistico-energetico

Operatore
Olistico Energetico

corso-olistico

Operatore
Olistico Reiki

corso-energetico-cristalli

Operatore Olistico
in Bioenergetica dei Cristalli

corso-yoga

Insegnante
di Yoga

 

 

 

 

 

 

 

 

Vuoi saperne di più? Ti piacerebbe conoscere di persona i nostri insegnanti?
Ti aspettiamo ai nostri incontri di presentazione:

– Mercoledì 7 giugno dalle ore 18 per il percorso Insegnante di Yoga
– Lunedì 12 giugno dalle 20.30 per il percorso Operatore Olistico Energetico e Reiki

E se ti iscrivi entro il 23 Giugno 2017 … Il Quarzo Rosa Formazione ti regala Formazione !!!
GRATIS altri 2 corsi della durata di un weekend a sceltatra tutti quelli previsti dai tre percorsi scolastici *

*esclusi: tutti i Ritiri, Reiki II livello se non si possiede il primo livello, Reiki Tecniche avanzate se non si possiede il secondo livello, Tecniche di Purificazione – Come costruire una sequenza, Pranayama


I docenti della Scuola di Formazione sono professionisti qualificati e di grande esperienza, la maggior parte dei quali opera nel campo del benessere olistico da oltre 10 anni. Tutti tengono regolarmente corsi e seminari di formazione e approfondimento a Firenze e in molti altri comuni italiani.

Pur nella diversità dei percorsi formativi previsti, ogni materia ha un programma accurato e completo che è stato studiato per dare ampio spazio alla sperimentazione diretta, con continue verifiche da parte dei docenti circa i progressi raggiunti dagli Allievi.
In questi primi 6 anni di attività si sono diplomati presso la nostra scuola oltre 70 allievi; alcuni di loro hanno intrapreso questo percorso con l’obiettivo di diventare Operatori e attualmente collaborano con la nostra stessa associazione o presso altri centri olistici, palestre e studi indipendenti.
Altri invece, vista la particolare attenzione che i nostri programmi dedicano alla crescita personale e allo sviluppo della consapevolezza, hanno scelto di frequentare la nostra scuola senza finalità lavorative, solamente spinti da desiderio di apprendere e di crescere nel loro cammino personale.

La figura dell’Operatore Olistico
L’Operatore Olistico è un facilitatore del benessere e della crescita personale. Opera per consentire alle persone di ritrovare l’armonia psicofisica attraverso l’uso di tecniche naturali, energetiche, culturali e spirituali, stimolando in tal modo un naturale processo di trasformazione e crescita personale.

Non è un terapeuta, non fa diagnosi, non cura malattie, non prescrive rimedi o medicine, e cerca sempre di collaborare con la medicina ufficiale, sostenendola e cercando di integrarla con le sue competenze al fine di promuovere il benessere globale delle persona.

Per correttezza e completezza d’informazione ci teniamo a sottolineare che la figura dell’Operatore Olistico, non è riconosciuta dall’ordinamento giuridico italiano. Lo stesso dicasi per il Diploma che rilasciamo; pertanto invitiamo gli Allievi a considerare il valore della formazione che riceveranno piuttosto che il valore di un Titolo. Naturalmente il fatto che la figura dell’Operatore Olistico non sia ufficialmente riconosciuta non vuol dire che sia illegale o che egli non possa lavorare. Al contrario gli è permesso di lavorare con tranquillità e trasparenza come libero professionista, semplicemente aprendo la propria partita Iva e adeguandosi alla normativa prevista dalla Legge 4/2013.

Ci piace sottolineare il fatto che esistono comunque in tutta Italia moltissimi progetti di legge che stanno cercando di far riconoscere la figura dell’Operatore Olistico e/o delle Discipline Bio-Naturali sia a livello nazionale che a livello regionale. 

La Toscana già dal 2005 ha una propria legislatura in merito; è possibile visionarla a questa pagina web: Regione Toscana Medicine Complementari e Discipline bionaturali – sempre in questa pagina si può trovare la Legge regionale 3 gennaio 2005, n. 2 successivamente modificata e aggiornata con la delibera n. 9 del 27 gennaio 2010 oltre all’Elenco regionale operatori in discipline del benessere e bionaturali.

Anche la Lombardia sotto questo punto è all’avanguardia e con la legge Regionale 1 febbraio 2005, N. 2, affronta in modo dettagliato le problematiche inerenti tale innovativo settore. Ulteriori informazioni alla pagina web dedicata ai Registri delle Discipline Bio Naturali e al Registro Regionale della Lombardia degli Operatori delle Discipline Bio Naturali.

La figura dell’Insegnante di Yoga

L’Insegnante di Yoga interpreta e riassume gli insegnamenti di una filosofia millenaria, rendendoli chiari e utili agli allievi. Ogni insegnante è, prima di tutto, una persona, che ha intrapreso il sentiero dello yoga come metodo di conoscenza e di evoluzione di sé. Sente di essere un tutto unico, armoniosamente interdipendente con tutto ciò che lo circonda e ha le competenze e l’autenticità per trasmettere questa visione a chi gli sta accanto.

Si dice che ci siano tanti tipi di yoga per ogni persona che lo pratica e questo è vero anche per gli insegnanti. Ognuno mette sé stesso nella pratica e nell’insegnamento, quindi, ci saranno insegnanti più empatici e comunicativi e altri più severi e taciturni. Insegnanti che correggono gli allievi nelle esecuzioni degli esercizi e altri che lasciano spazio e tempo alla consapevolezza individuale. Ognuno con la sua unicità si fa portavoce di una pratica antica che indica una via di conoscenza e di consapevolezza per avvicinarsi alla parte di sé più genuina.