Reiki

RK2

Reiki è un Sistema di Guarigione Naturale nato in Giappone intorno agli anni ’20 ad opera di Mikao Usui. Si basa principalmente sulla canalizzazione e la trasmissione dell’Energia Universale (Rei) che viene utilizzata per riequilibrare l’energia personale dell’individuo (Ki), a volte alterata a causa di vari fattori.

Da millenni le medicine tradizionali orientali sanno che tutti gli esseri viventi sono composti sia un corpo fisico che da un corpo “energetico” e infatti con le loro cure cercano sempre di trattare entrambi gli aspetti dell’individuo.

Il Reiki utilizza vari strumenti: il contatto della mani con alcune parti del corpo, meditazioni particolari, simboli, i cinque principi, e altre componenti che lo rendono un sistema unico che è oggi, probabilmente, il più famoso metodo di guarigione naturale al mondo.

Il Reiki è sopratutto un percorso di crescita personale e spirituale, che porta enormi benefici a livello fisico, mentale e spirituale e considerarlo semplicemente una tecnica di guarigione è banale.

Apprendere il Reiki è molto semplice ma imparare a praticarlo bene richiede pazienza, costanza e molta umiltà. La pratica Reiki viene tramandata e insegnata da maestro ad allievo attraverso corsi che di solito durano un paio di giorni; in questi giorni l’allievo apprende tutte le tecniche necessarie per poter praticare Reiki su di sé e sulle altre persone.

Chi inizia il percorso Reiki con passione e umiltà avrà la possibilità e gli strumenti per migliorare la qualità della propria vita e per trasformarla, imparando che la pratica costante aiuta a sviluppare l’intuizione e a rafforzare la volontà.

Reiki non è una religione né una filosofia e chiunque può praticarlo o ricevere un trattamento. Reiki non è un massaggio e pertanto la persona che riceve il trattamento rimane sempre completamente vestita. Non ci sono controindicazioni di alcun genere né limitazioni dovute a razza, religione, sesso o età.

I Livelli Reiki

Il Reiki prevede vari livelli di insegnamento. Ad ogni livello gli allievi apprendono solo una parte delle conoscenze e delle tecniche relative all’intero percorso. Li guida in questo l’insegnante che hanno scelto, il Reiki Master.

Finito ogni ciclo di apprendimento è utile aspettare il giusto tempo prima di avventurarsi con un livello più avanzato. Bisogna darsi il tempo di sperimentare ed esercitare tutti gli insegnamenti ricevuti, capire bene cosa accade prima, durante e dopo un trattamento, porsi domande, confrontarsi con gli altri praticanti e con il proprio insegnante.

Passato questo “giusto tempo” l’allievo può accrescere le sue conoscenze ed iniziare un secondo ciclo di apprendimento. I livelli previsti dallo stile “Reiki Usui Shiki Ryoho”, quello da me insegnato, sono quattro: i primi tre sono dedicati ai Praticanti Reiki mentre il quarto è riservato ai futuri insegnanti, i Reiki Master; questi ovviamente affronteranno un percorso molto più completo.

Il Primo Livello

Si apprendono i principi base dell’energia Reiki, si impara a riconoscerla, a sentirla fluire attraverso le proprie mani ed il corpo, si impara a contattarla e a canalizzarla.

Gli argomenti di studio sono:

  • la storia e le origini del Reiki
  • cosa è il Reiki e come opera
  • i Cinque Principi del Reiki
  • la Meditazione Reiki
  • la struttura energetica dell’essere umano
  • procedura per l’Autotrattamento
  • procedura per il Trattamento Completo
  • procedura per il Trattamento Veloce
  • procedure per il Trattamento ad animali, piante, bevande, alimenti, oggetti, medicinali, ecc
  • come portare Reiki nella vita di tutti i giorni

Il Secondo Livello

Si affina la propria sensibilità attraverso la conoscenza e l’uso dei Simboli e dei relativi Mantra. Si apprendono le tecniche per riuscire a canalizzare energie con frequenze vibrazionali molto elevate. Si impara inoltre a trattare persone e situazioni anche a distanza.

Gli argomenti di studio sono:

  • i tre Simboli e i loro sacri Suoni (Mantra)
  • uso dei tre Simboli e dei mantra
  • la Meditazione con i Simboli Reiki
  • procedura per l’Autotrattamento di Secondo livello
  • procedura per il Trattamento Mentale
  • procedura per il Trattamento a Distanza (Spaziale)
  • procedura per il Trattamento a Distanza (Temporale)
  • procedura per il Trattamento di Situazioni
  • procedura per il Ripulire e Ricaricare Ambienti e Oggetti
  • procedura per il Trattamento di più persone in contemporanea
  • uso del Reiki di Secondo livello come protezione personale

Il Terzo Livello (Praticante)

Ecco che si completa il ciclo d’insegnamento del Reiki e si entra in risonanza con la enorme potenzialità del quarto Simbolo del Reiki, il Simbolo della Grande Luce Splendente; il sistema energetico inizia a vibrare ad una frequenza ancora più alta e la percezione personale aumenta diventando sempre più sottile.

Gli argomenti di studio sono:

  • il Quarto Simbolo e il suo sacro Suono (Mantra)
  • uso dei Quarto Simbolo e del mantra
  • differenza tra i Simboli del Secondo e del Terzo Livello
  • la Meditazione sul Quarto Simbolo
  • procedura per l’Autotrattamento con il Terzo livello
  • procedura per il Trattamento con il Terzo livello
  • procedura per il Trattamento a Distanza con il Terzo livello
  • procedura per la Realizzazione dell’Intento
  • uso del Quarto Simbolo come protezione e purificazione

Il Percorso di Reiki Master

La scelta di diventare insegnante di Reiki implica non solo un training tecnico ma anche un percorso personale di crescita e sviluppo interiore. E’ davvero una scelta di vita che va affrontata con molta responsabilità, serietà e richiede grande equilibrio e volontà.

Per diventare Reiki Master bisogna frequentare alcuni incontri mensili durante i quali si studiano e si approfondiscono vari argomenti, non solo tecnici. Al termine di questi incontri c’è il vero e proprio corso in cui vengono dati tutti gli insegnamenti prettamente tecnici.

Ecco alcuni degli argomenti trattati negli incontri di studio e approfondimento che precedono il seminario teorico-pratico:

  • La Meditazione
  • L’Energia nell’essere umano
  • Il concetto di malattia e guarigione
  • L’uomo come essere transpersonale
  • L’ascolto dell’altro
  • Il distacco terapeutico
  • Siamo quello che pensiamo di essere
  • Studio e sviluppo della Percezione individuale
  • Principi base per la conduzione di un gruppo
  • Come insegnare: apprendimento e sperimentazione

Gli argomenti di studio “pratici” del Terzo Livello Master sono identici a quelli del Terzo Livello Praticante salvo prevedere anche l’insegnamento delle procedure necessarie all’iniziazione dei tre Livelli del “Usui Shiki Reiki Ryoho” i futuri allievi.