Nord – Sud che passione!

Le Fiabe culinarie di Pimpinella – Polenta con i broccoli

Una volta un topolino calabrese, molto curioso, gironzolava intorno ad un camion carico di broccoli. Lui mangiava sempre questo delizioso cavolo e non potè resistere, si infilò dentro e cominciò a rosicchiare. Ad un tratto il camion partì e iniziò un lungo viaggio.

nordsud3Dopo molte ore, finalmente si fermò e il topolino scese. Non aveva mai visto quei luoghi, tutte quelle case e quel cielo grigio e poi, che freddo!
Cominciò a cercare un suo simile per sentirsi meno solo. Ad un tratto notò due occhietti che lo fissavano: era una topolina, che lo squadrava da capo a piedi “ciao, mi puoi dire dove ci troviamo? Non conosco questi posti”. Lei lo guardò sdegnosa “Ecco un altro terrone! Ma siamo in Padania”.

Il nostro topo non si offese, perchè si era già innamorato della bella topina e stava pensando come fare per conquistarla. “Mi puoi dire almeno dove posso trovare dei broccoli? Ho tanta fame!” “ Che vuoi che sappia dei tuoi broccoli! Io mangio solo polenta” e se ne andò tutta impettita. Il nostro amico, che si chiamava Toruzzo, non si scoraggiò e si mise a cercare da mangiare. Intanto aveva già un’ideuzza per invitare a cena la sua bella.

Il giorno dopo la rivide, la salutò e le chiese come si chiamava. Lei, che si era trovata a pensare alla prestanza di Toruzzo, rispose “Il mio nome è Lucia” “ Senti, vorrei invitarti a cena, ti cucinerò una polentina speciale, se ti degni di venire nella mia tana” “Se è così, ci vengo” “A stasera allora”.
Toruzzo era al colmo della gioia. Quando fu l’ora, mise a bollire l’acqua, vi fece scottare i broccoletti divisi a cimuzze e poi vi cucinò la polenta, lasciandola morbida. A fine cottura fece soffriggere in un padellino aglio, olio e peperoncino e lo versò sulla polentina, mescolandola velocemente.

Ecco Lucia che arriva! “Che cos’è questo strano odore?” disse appena fu entrata “E’ la nostra cena Nord-Sud, polenta coi broccoli, una squisitezza, assaggia!” e le mise davanti il piatto colmo di questo cibo forte e profumato. Lei lo annusò, storse il nasino, lo riannusò e poi si decise ad assaggiare. Il primo boccone la lasciò a bocca aperta, perchè non era abituata al cibo piccante, ma poi ci prese gusto e la mangiò tutta. Sentiva un piacevole calore in tutto il corpo, che diventò un languore e quando Toruzzo la abbracciò, lo ricambiò, con i baffetti vibranti di passione.

 

Ingredienti (per 4 persone):

  • acqua 1 litro e 300 cc
  • sale q.b.
  • 1 testa di broccolo calabrese
  • polenta precotta 250 grammi (cuoce in dieci minuti)
  • 1 spicchio di aglio
  • 50 grammi di olio ev di oliva
  • 1 o più peperoncini sbriciolati

 

Meri Santarnecchi
Infermiera professionale