La gravidanza ed il parto con gli elementi della natura

“Il riequilibrio delle 5 forze energetiche della natura: un aiuto per la donna in gravidanza”

La natura è governata da 5 forze energetiche chiamate elementi: etere, aria, fuoco, acqua, terra.

gravidanza2Grazie alla relazione energetica tra questi elementi in un movimento fluido e dinamico, la vita, anche umana, ha possibilità di esistere. Gli elementi presiedono all’espressione mentale, emozionale e fisica degli esseri umani. Ed è proprio il loro movimento fluido e dinamico dentro di noi e il fatto che noi li mettiamo in rapporto con gli elementi della natura fuori da noi che favorisce la salute e il benessere. In gravidanza e nel parto gli elementi sono particolarmente attivi e possono sconvolgere anche il precedente equilibrio personale.

Terra

L’individuo in cui l’elemento terra è predominante è calmo, stabile, concreto, responsabile; non è capace di astrazioni, è abitudinario, è chiuso, conservatore prudente, melanconico; crea forti legami con la natura e la maternità. L’individuo che ha l’elemento terra in eccesso è innattivo, depresso, severo, fa il suo dovere senza soddisfazione. L’individuo in cui l’elemento terra è in difetto è poco stabile e non riesce a concretizzare. L’aspetto materiale dell’elemento terra è la materia, la struttura ossea, il cibo. L’aspetto emozionale è la pigrizia, la lentezza, la contrazione, la rigidità, la pazienza, la costanza, la forza e il coraggio. La sua localizzazione nel corpo, oltre lo scheletro come abbiamo già detto, è la nuca, il collo, l’intestino crasso, il perineo, le ginocchia. In gravidanza favorisce la passività, la lentezza e un buon radicamento della placenta con la produzione di progesterone. Il gusto della terra è il dolce. L’elemento terra bisognerebbe favorirlo nel 1° trimestre, nutrirlo nel 2° trimestre e partorirlo nel 3° trimestre.

Acqua

L’individuo in cui l’elemento acqua è predominante è ricettivo, limpido o al contrario torbido, stagnante, ha sempre un movimento anche lento, non è mai uguale, non si ripete mai; si rinnova nella sessualità, è un camaleonte, è capace di abbandonarsi, ma ama le relazioni stabili, tende a creare legami. L’individuo che ha l’elemento acqua in eccesso è eccessivamente dipendente, può tendere anche alla droga, all’ alcool . Tende anche a non prendere decisioni e può seguire le decisioni degli altri. L’individuo che ha l’elemento acqua in difetto è asciutto,è poco emozionale, superficiale. L’aspetto materiale dell’elemento acqua sono i liquidi, i fluidi. L’aspetto emozionale: le emozioni profonde, amano il gruppo, l’inconscio, la sessualità, l’intuizione, l’abbandono, l’altruismo, l’irrazionale, i capricci, la creatività profonda. La sua localizzazione nel corpo: il seno, il petto, le scapole, il bacino e i piedi, il cuore, la vescica, le ghiandole, il sistema linfatico. In gravidanza è il legame endogeno con il bambino, la comunicazione profonda, l’apertura emozionale, l’istintualità, l’immersione nel proprio femminile. Favorisce la produzione di liquido amniotico, degli estrogeni, di colostro, di prolattina. il suo gusto è il salato. Lo stimolo dell’elemento acqua avviene attraverso la rotazione e lo scioglimento delle spalle, del bacino e delle caviglie.

Fuoco

E’ un elemento tipicamente umano perché rappresenta la consapevolezza e l’evoluzione. L’individuo in cui l’elemento fuoco è predominante è leggero, estroverso. Se ha un radicamento sulla terra è molto spirituale, è chiaro, logico, semplice; può essere egoista, ottimista, allegro, estroverso; è un leader, veloce, impulsivo. L’individuo in cui l’elemento fuoco è in eccesso non tiene conto di nessuno, ha sete di potere, è uno spaccone, non si ferma a guardare se stesso. L’individuo in cui l’ elemento fuoco è in difetto è ‘moscio’, senza forza, è cinico, represso, rabbioso. L’aspetto materiale è la luce, il calore, l’ energia, la fede. L’aspetto emozionale è l’orgoglio, la passione, l’ottimismo, l’impulsività, l’amore, l’assenza di rancore. La localizzazione nel corpo: la testa, gli occhi, il plesso solare, il pancreas, il fegato, lo stomaco, le cosce, il metabolismo, i globuli rossi. In gravidanza è la consapevolezza, la scelta, non si sottomette, ama il suo bambino, è protagonista, sfida, ha coraggio, da valore al suo sé. Favorisce l’ adattamento del metabolismo e la produzione di ossitocina. E’ un elemento da stimolare con cautela in gravidanza, perché ha una forza centrifuga. Durante il parto riemerge tutta la sua forza attraverso l’ossitocina.

Aria

L’individuo in cui l’elemento aria è predominante è logico, cosciente è legato al sapere mentale, ha pensieri e idee dominanti, ha un attenzione acuta, è geniale, distaccato dalle emozioni, curioso, fantasioso, interessato a tutto, leggero, è indipendente. L’individuo in cui l’elemento aria è in eccesso è turbolento, superficiale, dispersivo, ideologico, sfuggente, agisce secondo modelli e idee senza relazione con le persone, freddo, distaccato. L’individuo in cui l’elemento aria è in difetto è immobile sia fisicamente che psichicamente, è rigido, ha difficoltà con le parole, è serio e suscettibile; ha il torace contratto, le spalle curve, il cuore e lo sterno chiusi. L’aspetto materiale è il respiro, i gas, l’ atmosfera. L’aspetto emozionale è il sapere mentale, la logica, la fantasia, il distacco mente-corpo, la flessibilità, l’ ansia, il nervosismo, il piacere. La localizzazione nel corpo: le spalle, i polmoni, le surrenali, i reni, il sistema nervoso, l’intestino, la circolazione, la pelle, le articolazioni. In gravidanza fa scelte razionali, ha bisogno di avere informazioni che danno sapere, ma ha bisogno anche di gioco, fantasia, gioia. Favorisce la produzione della relaxina, la circolazione attiva, il respiro e rende il corpo flessibile. L’eccesso d’aria in gravidanza stimola il sistema simpatico.
La nostra azione in gravidanza sarà di coltivare gli elementi terra e acqua che simbolicamente permettono di piantare il seme, permettergli di mettere radici, farlo germogliare e crescere sano e forte. L’equilibrio e la leggerezza stimolate dall’aria doneranno la flessibilità al corpo. Il fuoco nell’ultimo periodo di gravidanza renderà la donna attiva, consapevole, forte e motivata.

Gabriella Fois
Ostetrica